Mercoledì 23 Aprile 2014
   
Text Size

“IL SEGRETARIO CITTADINO DEL PDL? E CHI È?”

andrea palmieri


“Mancava il segretario cittadino del Pdl? E chi è?”. Con queste parole il sindaco Mimmo Birardi, appena terminata la lunga riunione di maggioranza di giovedì scorso, nella quale vi è stato tutto quello che raccontiamo in altre sezioni del nostro giornale, ha risposto a chi gli faceva notare che a mancare all’appuntamento fosse proprio il coordinatore cittadino del partito. Altro a riguardo il sindaco non ha aggiunto, sottolineando però “di non avere ancora idea al momento (giovedì sera, ndr) di chi potrebbero essere i nuovi componenti della giunta”. Giunta della quale – aggiungiamo noi – il coordinatore del Pdl, Ninni Columbo, è stato fino all’altra sera componente, da assessore al bilancio, al pari di Pino Gengo delegato ad ambiente e nettezza urbana, e Maria Montanaro, responsabile di servizi sociali e politiche giovanili, anche loro espressione del Popolo della libertà.

Ma quali sono state le reazioni della minoranza a riguardo? “L’azzeramento della giunta annunciato dal sindaco – ha precisato il segretario cittadino del Pd, Andrea Palmieri – dimostra che il primo cittadino e la sua coalizione sono in grossa difficoltà, soprattutto per quel che concerne i rapporti politici con il Pdl. Che qualcosa non andasse, del resto, si era già capito dopo l’ultimo consiglio comunale, quello relativo al gemellaggio, al quale la maggioranza si è presentata con diverse assenze. Adesso è chiaro che Birardi dovrà modificare l’assetto della sua giunta, altrimenti non si spiegherebbe il perché di questo azzeramento. Del resto, se il sindaco ha ancora la sua maggioranza nomini i nuovi assessori in tempi stretti, per il bene di Casamassima. Sono mesi che la fase amministrativa è ferma, e con l’inerzia non si va avanti. Non lo dico solo io, anche gli stessi elettori del centrodestra sostengono che l’amministrazione Birardi stia deludendo, pertanto adesso se la maggioranza ha i numeri governi questo paese”.

“Da qualche settimana – sottolinea invece Giancarlo D’Addabbo, consigliere comunale di Sel-Prc e Idv - i segnali di contrasti interni alla maggioranza sono evidenti. Nel consiglio sul gemellaggio la maggioranza ha dimostrato di non essere in grado di garantire il numero legale. Ieri, durante l'incontro della prima commissione, non si capiva chi avesse proposto l'esame dei due punti: richiesta di permuta lottizzazione "Le Margherite" ed istanza Pdc. della Imcona srl, e le proposte sono state entrambe rinviate. Il responsabile dell'ufficio tecnico – aggiunge ancora D’Addabbo - è sospeso da mesi. L'attività amministrativa, dopo 17 mesi, stenta ad avviarsi. Qualcuno è stanco di aspettare. Ho comunque appreso con sorpresa e, devo ammettere, con un po' di preoccupazione, dell'azzeramento della giunta. Ora chi porterà avanti il bando sui rifiuti? E quello sulla mensa? Chi stabilirà come suddividere le poche risorse per i servizi sociali e per le scuole individuate o promesse? Una nuova giunta sostenuta da questa maggioranza mi pare improbabile in pochi giorni. Sarà tutto nelle mani di SuperMimmo? Spero solo che il problema si risolva comunque – conclude il consigliere - nel migliore dei modi, e solo nell'interesse di tutti i cittadini di Casamassima”.

Commenti 

 
#1 Troisi 2012-10-26 21:27
Beh il PdL non ha né segretario cittadino (non c'e' stato il congresso cittadino con relativa elezione), ne' commissario poiché non nominato...
Pertanto si è voluto accreditare chi si era, ad oggi, auto nominato!!
Circa l'immobilismo amministrativo, il PD dovrebbe tacere per un decennio poiché quanto fatto in passato... NESSUNO LO RICORDA, tranne fontane inaugurate ed abbandonate e palestre inaugurate seppur inagibili e poi rese comunque inagibili dall'acqua che vi piove dentro.
Mai scagliare la prima pietra se si hanno peccati!
Segnala all'amministratore
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI