Martedì 19 Febbraio 2019
   
Text Size

Ennio Cristofaro, weekend di formazione per il tennistavolo casamassimese

Stage giovanile regionale

La società è pronta per l’esordio stagionale in serie A paralimpica e in A1 Veterani

La formazione prima di tutto, un momento divertente, di condivisione e di confronto, che permette ad ogni singolo atleta partecipante allo stage di imparare nuove tecniche e di ricevere preziosi consigli da tecnici e sparring. Ecco quello che è accaduto la mattina di sabato 12 e di domenica 13 gennaio. Nel Palazzetto dello Sport di via Raffaello Sanzio si sono tenuti due importantissimo stage regionali, ospitati dall’Associazione sportiva dilettantistica “Ennio Cristofaro”.

Stage paralimpico regionale

Sabato 12 gennaio i protagonisti sono stati gli atleti paralimpici pugliesi. Coordinati dal tecnico Claudio Motolese con gli sparring ImreBuss e HassanArishekola, una decina di atleti paralimpici in carrozzina e in piedi per più di tre ore si sono allenati e divertiti. La stessa sorte è toccata ai 55 giovani atleti che hanno preso parte allo stage giovanile domenica 13 gennaio. Nella mattina, seguiti dal tecnico nazionale Rossella Scardigno e dai tecnici regionali Gianluca Abbaticchio e Paolo Incardona, gli atleti, provenienti da ogni parte della Puglia, si sono allenati per i prossimi trofei nazionali. Lo scorso anno la Puglia ha ottenuto numerosi ottimi piazzamenti e molti di questi risultati positivi sono giunti da atleti della Ennio Cristofaro.

Abbiamo colto l’occasione per conoscere da vicino anche le nuove rose delle squadre dei paralimpici e della squadra dei veterani, che nell’ultimo weekend di gennaio daranno il via alla stagione nazionale. Per la squadra paralimpica è l’esordio ufficiale in un campionato di Serie A di classe 1-5 e di classe 6-10. Gli atleti, molto noti a livello nazionale per le vittorie ottenute nei vari tornei in giro per l’Italia, saranno allenati da Claudio Mottolese. Le due rose sono così composte: per la squadra di classe 1-5 giocheranno Nicola Lanera, Francesco Forenza, Massimo Marinelli, Gianvito Fanizzi e come riserva Corrado Africano, mentre per la squadra di classe 6-10 parteciperanno Nicola Meneghella, Giampiero Ciregna, Giuseppe Rotondo e come riserveAvnilHallulli e Leonardo Spadevecchia. Il primo concentramento si giocherà a Brescia, in concomitanza con il torneo paralimpico.

Parte degli atleti paralimpici con Elisa Belfiori a Grumo Appula

“Per la prima volta – ha dichiarato il tecnico Claudio Motolese – la nostra società parteciperà alla Serie A Paralimpica con due squadre, una composta da atleti in carrozzina e una da atleti in piedi. Per noi è già un successo essere arrivati fin qui perché sono poche le squadre che partecipano a questo campionato della Puglia. Daremo il massimo per mettere a frutto il lavoro svolto in tutti questi anni di allenamento e di pratica del tennis tavolo. Voglio ringraziare, inoltre, il comitato regionale per aver avuto l'opportunità di organizzare lo stage a Casamassima e voglio ringraziare anche l’Asd Utopia Sport di Lecce e la Ctt Molfetta, società che saranno presenti ai concentramenti di Serie A a Brescia”.

“Per noi – ha raccontato Elisa Belfiori, segretario e responsabile del settore paraolimpico –è senza dubbio un’emozione immensa vedere i nostri ragazzi. Abbiamo preso loro dal progetto dell’ospedale, in un momento di difficoltà e gli abbiamo dato una nuova grinta, una nuova verve. Siamo riusciti dopo 3 anni di passione, di impegno, di soddisfazioni e podi ad approdare in Serie A Paralimpica. Speriamo che la prima giornata sia un grande successo. Sicuramente lo sarà qualunque sia il risultato. La Ennio Cristofaro crede nel progetto paralimpico, così come il Comitato italiano paralimpico. Speriamo di avere buoni risultati così come ne abbiamo avuti fino ad ora”.

Domenica 27 gennaio, invece, gli atleti più grandi della società saranno impegnati nel Palazzetto dello Sport di via Raffaello Sanzio nel primo concentramento della Serie A1 Veterani. La Ennio Cristofaro, squadra capitanata dal presidente Gianfranco Dell’Omo e composta da lui, Roberto Minervini e Massimiliano Di Giuseppe, contenderà il titolo contro altre squadre super quotate ed è pronta a dare battaglia con il coltello tra i denti per difendere la permanenza in questa serie.

“Senza Gianluca Mastroberti – ha dichiarato il capitano presidente Gianfranco Dell’Omo – io e Massimiliano Di Giuseppe cercheremo di aiutare il più possibile l’esperto Roberto Minervini. Affronteremo squadre molto forti, tra cui Torre del Greco, Firenze, Messina e le due squadre di Roma, società che annoverano giocatori esperti e di alto valore tecnico. Possiamo aspettarci tutti i risultati, ma noi cercheremo di salvarci, anche se, come sappiamo bene in questi casi, una volta scesi in campo venderemo cara la nostra pelle”.

Ormai non ci stupisce più nulla di questa società. I traguardi tagliati nel 2018 e quelli che taglierà nel 2019 ci fanno ben sperare. Noi non possiamo far altro che augurare buona fortuna a tutti questi atleti che hanno fatto del tennis tavolo il proprio stile di vita e il proprio elisir miracoloso.

DANIELE FOX

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI