Sabato 07 Dicembre 2019
   
Text Size

Asd Dinamo Basket, sfuma la qualificazione nazionale per gli Allievi

L'Asd Dinamo Basket

I Juniores chiudono il proprio girone al terzo posto

Si sono conclusi i campionati per l’Asd Dinamo Basket degli allenatori Max Morè e Rosa Evangelista. Impiegate nel Campionato Csi, Centro sportivo italiano, le squadre Allievi e Juniores hanno ottenuto buoni risultati. A questi bisogna aggiungere anche la partecipazione ai tornei delle due squadre di minibasket composte dai cestisti più piccoli.

Dopo aver conquistato la fase finale regionale con il secondo posto nel Girone Sud, la squadra degli Allievi composta da Alessio Petruzzelli, Mattia Dispoto, Andrea Volpetti, Alessia Radogna, Ivan Genchi, Andrea Iacono, Vito Dell’Aera, Giovanni Cristantielli, Marco Sanseverino, Francesco Nanna e Amato Sartorio ha giocato a Ostuni le qualificazione per la fase nazionale del torneo, in programma a Cesenatico, in provincia di Forlì-Cesena, dal 23 giugno al 3 luglio. La squadra casamassima ha giocato due partite, una contro l’Asd Basket Noicattaro e una contro Asd New Basket ’99 Lecce. La compagine casamassimese ha perso entrambe le partite, la prima per 56 a 45, la seconda per 131 a 24. Con queste due sconfitte è svanito il sogno di accedere alla fase finale nazionale, ma resta un’ottima prova per poter iniziare al meglio la prossima stagione.

La squadra degli Juniores, invece, composta da Fabio Selvaggio, Maurizio Antonicelli, Mattia Dispoto, Pasquale Berardino, Angelo Calò, Alessandro Paparella, Alessio Petruzzelli, Alessia Radogna, Ivan Genchi e Giovanni Cristantielli ha concluso il Girone Sud al terzo posto, non qualificandosi alla fase finale regionale. Da aggiungere a queste due squadre anche le altre due formazioni del minibasket, quella con atleti dal 2007 al 2009 e quella con atleti dal 2009 al 2012, che hanno disputato due campionati in cui non esistono classifiche e alcuni tornei, tra cui uno dei più importanti da segnalare è quello di Mesagne.

“Considerando – ha dichiarato il coach Max Morè - che tanti di questi ragazzi praticano basket da 2 anni, e alcuni di loro anche meno, direi che abbiamo raggiunto un discreto risultato. I ragazzi sono migliorati molto tecnicamente. Adesso hanno bisogno di crescere molto a livello caratteriale. Questo sarà sicuramente l'aspetto su cui lavoreremo principalmente il prossimo anno senza tralasciare il resto. Per la prossima stagione l'intenzione è quella di svolgere le stesse attività, ma in modo più organizzato e importante. In tutto questo gioca un ruolo fondamentale il campo. Fino ad ora ci siamo allenati in una palestra minuscola, praticamente rappresenta neanche la metà di un campo regolamentare. Questo purtroppo ci ha penalizzato molto, soprattutto per quel che riguarda la crescita dei ragazzi. Quando poi andiamo a giocare in un campo normale incontriamo notevoli difficoltà, perché non siamo abituati. Abbiamo disputato le nostre partite casalinghe a San Pietro Piturno, vicino Putignano, in un nuovissimo tensostatico, molto bello e accogliente. Magari ci fosse qualche struttura del genere anche a Casamassima. C’è il palestrone, ma ha costi esosi ed è pure difficile andare lì per noi perché il campo è sempre occupato dai tavoli del tennistavolo. Speriamo meglio per il prossimo anno. Molto dipende da questa situazione. Continuare ad allenarsi in una palestra non regolamentare non ha senso”.

DANIELE FOX

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.