Lunedì 11 Novembre 2019
   
Text Size

Sc Casamassima in Toscana e in Valle d’Itria

Il gruppo alla Gallo Nero

Pasquale Radogna e Stefano Capozzo conquistano un piazzamento sul podio alla Gallo Nero

Il ciclismo casamassimese in giro per l’Italia e per la Puglia, alla scoperta delle bellezze del Bel Paese. Possiamo identificare così le ultime avventure dell’Associazione sportiva dilettantistica “Sc Casamassima”. Domenica 22 e domenica 29 settembre gli atleti della società gialloblu hanno partecipato a due gare, la prima sulle colline del Chianti, la seconda nel territorio della città bianca di Ostuni.

Domenica 22 settembre si è svolta in Toscana la settima edizione della Gran fondo del Gallo Nero. La gara, suddivisa in due percorsi, uno la Gran fondo di 135 chilometri e di 2621 metri di dislivello, uno la Media Fondo di 83 chilometri e di 1526 metri di dislivello, ha avuto come centro nevralgico le colline del Chianti e ha raccolto tantissimi atleti provenienti da tutto il mondo. Partenza e arrivo sono stati posizionati a Radda in Chianti.

Per l’Asd “Sc Casamassima” hanno partecipato 14 atleti di cui 4 hanno fatto il percorso lungo e i restanti 10 il percorso corto. Nella Gran Fondo si è posizionato nella classifica assoluta 49esimo Pasquale Radogna. Giuseppe Volza è giunto 76esimo, mentre Giovanni Birardi e Stefano Capozzo sono arrivati rispettivamente 78esimo e 79esimo. Nella classifica di categoria bisogna segnalare il secondo posto nella categoria M7 di Pasquale Radogna e il primo posto nella categoria M8 di Stefano Capozzo. Nella Mediofondo gli atleti si sono classificati così: al 294esimo posto Nunziato Gioioso, al 365esimo Donato Fortunato, al 366esimo Giuseppe Milillo, al 367esimo Rocco Ettorre, al 453esimo Nicola Borrelli, al 467esimo Luciano Canicattì, al 587esimo posto Francesco Lucente, al 589esimo posto Giuseppe Frasca, al 683esimo posto Aldo Angelico e, infine, al 687esimo posto Andrea Angelico.

“È stata una gara bellissima – ha dichiarato il presidente Pasquale Radogna – caratterizzata dalla pioggia caduta la notte prima ma che ci ha fatto ammirare ancora una volta il panorama delle stupende colline del Chianti. L’organizzazione è stata ottima, abbiamo percorso tratti di strada asfaltata in ottimo stato, cosa che qui da noi non si trova facilmente. Tutti i partecipanti, al termine della gara, hanno manifestato l'interesse di tornare anche il prossimo anno e, come presidente, non posso che essere soddisfattissimo anche per la conferma del nostro Stefano Capozzo, che anche in questa occasione è salito sul gradino più alto del podio. Nella veste di atleta, il risultato mi soddisfa moltissimo dopo il recente podio nella gara di Gravina, sintomo di una ottima condizione atletica”.

Domenica 29 settembre si è svolta, invece, a Ostuni, la prima edizione della Randonnée della Valle d’Itria. Non si tratta di una vera gara, ma di un evento ciclistico che serve per promuovere le bellezze del territorio. Suddivisa in due percorsi, uno lungo da 210 chilometri e uno corto da 100 chilometri, la partenza e l’arrivo sono state fissate ad Ostuni. Lungo l’itinerario i corridori hanno scoperto le bellezze della Valle d’Itria, dalle alture al mare, passando per Ceglie Messapica, Martina Franca, Alberobello, Fasano, Cisternino e Torre Canne. Un percorso da vivere senza l’ansia di dover raggiungere un risultato e in cui gustarsi il territorio, osservando la sua flora e la sua fauna, grazie anche alla gradevole temperatura estiva. Dell’Asd “Sc Casamassima” hanno partecipato al percorso lungo Pasquale Radogna, Vitorocco Iacovelli e Giuseppe Volza, mentre nel percorso corto Aldo Angelico, Francesco Lucente, Antonio Petrone e Raffaele Leogrande.

DANIELE FOX

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.